Trasporti: arriva l’accordo Sicilia – Calabria

62
trasporti - sicilia - calabria

Nasce ‘Area integrata dello Stretto’ per interloquire con Roma

Per razionalizzare il sistema della mobilità, Sicilia e Calabria hanno firmato un accordo che istituisce l'”Area integrata dello Stretto“, un organismo che si propone di dialogare con il governo nazionale per sottoporre le esigenze delle persone e delle merci nell’ambito del trasporto.

“Oggi avviamo un nuovo percorso”, ha detto il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci, assieme all’assessore alle Infrastrutture della Calabria Roberto Musmanno, e i sindaci delle città metropolitane di Messina Cateno De Luca e di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà.

“Per la Sicilia e i nostri cugini della Calabria la mobilità è un problema – ha dichiarato Musumeci – abbiamo l’esigenza di capire insieme quali sono i punti e gli ostacoli in comuni da superare. La Regione siciliana è per il Ponte sullo Stretto senza se e senza ma e più volte abbiamo ribadito la necessità di istituire una autorità portuale dello Stretto e tuttavia, a prescindere dalle singole valutazioni, riteniamo di avere tanta e tanta materia in comune per discutere della mobilità delle persone e delle merci”.

Per le due Regioni temi fondamentali sono le tariffe, un sistema integrato di mobilità tra le due sponde, il biglietto unico di trasporto e la sincronizzazione degli orari.