Università di Catania, un premio ai cervelli che restano

477

Due giovani ottengono dalla Commissione europea i finanziamenti per le loro ricerche d’eccellenza

Due giovani assegnisti di ricerca del Dipartimento di Ingegneria civile e Architettura dell’università di Catania, Laura Maria Stancanelli e Bartolomeo Pantò, hanno ottenuto dalla Commissione europea l’assegnazione di due borse “Marie Skłodowska Curie” per il finanziamento di programmi triennali di ricerca d’eccellenza da svolgere in collaborazione con ricercatori e istituzioni internazionali.

“Siamo molto contenti – afferma il direttore del dipartimento Enrico Foti – per l’eccellente risultato dei nostri due ricercatori. Questo duplice successo, in settori scientifici così diversi tra loro, oltre al tributo al talento dei singoli, costituisce anche una conferma della solidità e della qualità generale della ricerca condotta nel Dicar, evidentemente riconosciuta ed apprezzata anche in ambito internazionale”.