Reddito di cittadinanza: denunciati e sequestrate le carte, lavoravano in nero

244

I Carabinieri del Comando Provinciale e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Catania, nei giorni scorsi  hanno hanno denunciato tre “furbetti” del reddito di cittadinanza. Si tratta di: un 46enne di Belpasso (CT), trovato a svolgere in nero la mansione di pasticciere all’interno di una bar di via Cardinale Dusmet a Catania. 

Un 59enne di Riposto (CT), trovato a svolgere in nero la mansione di pizzaiolo all’interno di un ristorante situato a Mascali in via Fornazzo – Linguaglossa e un 41enne di Catania, trovato a svolgere in nero la mansione di salumiere all’interno di un supermercato ubicato a Riposto (CT) in piazza Giacomo Matteotti. Mentre si è già provveduto a sanzionare i titolari degli esercizi commerciali per l’impiego di manodopera in nero, sono in corso di quantificazione le somme indebitamente percepite dai denunciati tramite le loro carte magnetiche, opportunamente poste sotto sequestro.