Due medici aggrediti al Garibaldi Nesima

23

Nella giornata di ieri due medici all’ospedale Garibaldi-Nesima di Catania del reparto di Otorinolaringoiatra sono stati aggrediti da un paziente.

Il paziente si è presentato nel reparto con una ricetta rilasciata dal pronto soccorso del Garibaldi 4 giorni prima e, pertanto, non poteva essere visitato con urgenza perchè ormai era trascorso il tempo prestabilito.

Il medico ha, quindi, consigliato al paziente di recarsi nuovamente al pronto soccorso centro per farsi riscrivere una visita. Da lì la rabbia dell’uomo che ha prima aggredito il medico e poi un altro collega.

“Siamo vicinissimi ai due medici aggrediti, a cui ovviamente va anche la solidarietà e il sostegno della direzione strategica – dichiara Fabrizio De Nicola, direttore generale dell’ospedale Garibaldi Nesima-. Ne conosciamo bene le doti umane, oltre che le indiscutibili qualita’ professionali, e saremo accanto a loro anche in eventuali azioni legali che vorranno intraprendere contro l’aggressore“.

Peraltro, occorre ricordare che queste azioni ignobili finiscono sempre per provocare un’interruzione di pubblico servizio e un disagio evidente per quei cittadini, per fortuna la maggioranza, che rispettano le regole”.