4 arresti – Gasolio “truccato” con olio combustibile , sequestrato

72

La Guardia di Finanza di Catania ha arrestato 4 persone, intente ad effettuare il travaso di olio combustibile da un autoarticolato all’interno di 2 autocisterne contenenti altri additivi di illecita provenienza. Il tutto per la realizzazione di gasolio per auto adulterato, da destinare ai distributori stradali per l’immediata commercializzazione. I 4 sono accusati di sottrazione al pagamento dell’accisa sui carburanti. I soggetti sono stati sorpresi in flagranza all’interno di un capannone isolato situato nella zona industriale di Catania. Il prodotto adulterato era pronto ad essere messo in circolazione per un valore commerciale di circa 100 mila euro .

Sequestrate anche le due autocisterne e l’autoarticolato con 26 serbatoi cubici. Il prodotto sequestrato viaggiava con targa slovacca ed accompagnato da una fasulla lettera di vettura internazionale, attestante quale provenienza del prodotto la Slovenia e quale destinazione finale l’isola di Malta. L’area utilizzata per il travaso del carburante, un capannone industriale preso in affitto ed utilizzato come area riservata di parcheggio di mezzi pesanti, risultava priva di sistemi e dotazioni antincendio e assolutamente non a norma.