Un nuovo ristorante siciliano sbarca a Milano: Terrammare, ristorante che spazia tra tradizione e contaminazione

270

Terrammare è un progetto ristorativo che racchiude la sua essenza nella Sicilia, nella sua preziosa offerta agroalimentare, sapori, profumi, creatività gastronomica, e al contempo rivolge lo sguardo a un concetto moderno  di innovazione culinaria. Arriva quindi dal cuore dell’isola questo ristorante che ha da alcuni giorni aperto i battenti in Via  Giuseppe Sacchi al civico 8. A capitanare le operazioni è un duo di chef composto da Peppe Barone e Stefania Lattuca.

A guidare Terramare una coppia di chef collaudata e, ovviamente, al 100% siciliana

Per loro due, quindi, l’atteso esordio a Milano, dopo alcuni ‘test’ effettuati nel capoluogo lombardo. Entrambi si presentano a questo appuntamento con un solido background professionale alle spalle. Barone da 32 anni è proprietario del ristorante La Fattoria delle Torri a Modica. Qui ha iniziato a lavorare Stefania, prima in sala e successivamente in cucina. Insieme hanno poi aperto Ammare, un grazioso ristorante stagionale (aprile/ottobre) situato su una spiaggia della località balneare di Scicli nel Ragusano (dove Stefania Lattuca è nata). E non solo, i loro nomi erano già stati annotati durante l’Expo del 2015, quando per due mesi hanno rappresentato la Sicilia con le loro ricette presso il padiglione di Eataly. E sempre nell’insegna fondata da Oscar Farinetti hanno allestito un temporary store in alcuni punti vendita a rotazione, facendo spesso tappa in quello di Milano Smeraldo.