Due sub morti e la droga sulle spiagge siciliane, potrebbe esserci un collegamento

53

Potrebbe esserci un collegamento tra il ritrovamento dei cadaveri di due sub, non ancora identificati, sulle spiagge della Sicilia e e il ritrovamento di alcuni carichi di hashish in diverse spiagge dell’isola. I due corpi sono stati trovati nei giorni scorsi, tra il 31 dicembre 2019 e l’8 gennaio 2020, a pochi chilometri di distanza sul litorale tirrenico, tra Cefalù e Castel di Tusa. Entrambi avevano le mute addosso e alcuni grossolani tatuaggi sul corpo. Una dei due indossava anche le scarpe da ginnastica. I due sub non sono stati ancora identificati ed è un mistero anche perché non è presente nessuna denuncia di scomparsa né risultano naufragi di barche. Sulla vicenda stanno indagando cinque procure dell’isola: Agrigento, Trapani, Termini Imerese, Patti e Messina, nei cui territori sono stati effettuati i ritrovamenti.