Maxi sequestro al clan “Tuppi”

145
Mafia: carabinieri di Catania sequestrano beni per 1 mln di euro a due esponenti del clan dei 'Tuppi' di Misterbianco

I Carabinieri del comando etneo su disposizione della procura hanno eseguito un maxi sequestro nei confronti di Antonino Rivilli e Carmelo Guglielmino, entrambi in carcere e appartenenti al clan dei Tuppi. La misura è una prosecuzione dell’operazione “Gisella” dello scorso 30 aprile che aveva portato a sgominare il clan  confederato alla famiglia dei Mazzei e che aveva come base Misterbianco e i paesi limitrofi. Sono state le indagini e le testimonianze di diversi collaboratori di giustizia a inquadrare il ruolo di “coordinatore” svolto da Rivilli nelle attività criminali e Guglielimino invece si occupava principalmente della gestione della “cassa comune” e della suddivisione dei proventi della droga. Dagli accertamenti compiuti si è notata una forte sproporzione tra il tenore di vita di Rivilli e i redditi dichiarati. Possedeva un’abitazione, un terreno, un’autovettura e diversi rapporti finanziari per un valore complessivo di  850mila euro.
Guglielmino possedeva un terreno, un magazzino, un’autovettura, un motoveicolo e rapporti finanziari, per un valore complessivo di 150mila euro. Adesso è tutto sotto sequestro.