Nipotina e zia folgorate sotto la doccia di un lido, donna in coma

304

Palermo – Sono rimaste folgorate mentre si trovavano in un lido a Palermo. L’incidente è accaduto  lo scorso 15 Giugno, ma la notizia si è appresa oggi. La bambina di 4 anni e la zia di 35 anni sono state investite da una scarica elettrica sotto la doccia. Mentre la piccola ha riportato solo lievi ferite, la donna si trova in coma. Lo stabilimento balneare è in via Messina Marine, sul litorale orientale della città. La piccola è stata dimessa dopo 5 giorni mentre la zia si trova all’ospedale Buccheri La Ferla ancora in coma , sembra che alla donna, dopo la scossa elettrica, non le sarebbe arrivato ossigeno al cervello per circa 25 minuti. La Procura ha aperto un’inchiesta per lesioni colpose disponendo il sequestro della struttura balneare.

Sul caso è stato aperta un’inchiesta che al momento ipotizza il reato di lesioni colpose e nella quale sono indagati il gestore e la titolare del lido. E’ stata affidata una perizia per ricostruire la dinamica dei fatti e capire cosa abbia causato la scossa elettrica. Secondo una prima ricostruzione del procuratore aggiunto Ennio Petrigni e dei sostituti Luisa Vittoria Campanile e Giovanni Antoci, potrebbe essere stata causata da un boyler. I tecnici dell’Enel, infatti, hanno già fatto delle verifiche ed escluso danni legati alla cabina più vicina. Le indagini però potrebbero estendersi anche ad aspetti amministrativi, legati per esempio al rilascio delle concessioni e allo stato della manutenzione nella struttura.