Vaccino anti-Covid a Dicembre?

178
vaccino

In l’Italia è stato il premier Giuseppe Conte a parlare della possibilità che le prime dosi arrivino già a dicembre. Le previsioni, ha ricordato lo stesso presidente del Consiglio a Bruno Vespa dipendono dall’esito dei test di fase 3 in corso: “Se le ultime fasi di preparazione (il cosiddetto ‘rolling value’) del vaccino Oxford-Irbm Pomezia-Astrazeneca saranno completate nelle prossime settimane, le prime dosi saranno disponibili all’inizio di dicembre”.

La corsa al vaccino per il Covid è quindi entrata nella fase decisiva, con diversi candidati che sembrano molto vicini ad avere i dati preliminari dei test, necessari per le prime richieste di approvazione. Anche negli Usa si spera in una approvazione entro l’anno, mentre in Cina già si parla di produzione di massa.

Il vaccino di Oxford è uno dei due in corso di valutazione da parte dell’Ema, l’autorità europea sui farmaci, insieme a quello studiato da Pfizer. Questo secondo candidato è uno di quelli su cui si appuntano le speranze anche negli Usa, con il Ceo della compagnia che ha annunciato che la prima analisi preliminare sui dati della sperimentazione, e quindi la successiva richiesta per un’approvazione di emergenza all’Fda, potrebbe arrivare nella terza settimana di novembre. La stessa timeline teorica, con l’analisi ad interim a novembre e l’eventuale approvazione a dicembre, è stata ipotizzata anche dall’amministratore delegato di Moderna, un’altra azienda che ha un vaccino in fase 3.