Ingegnere catanese rapito ad Haiti, chiesto riscatto di 500mila dollari

133
ingegnere

Sarebbe stato chiesto un riscatto di 500 mila dollari per il rilascio dell’ingegnere italiano rapito ad Haiti. Lo si apprende da fonti che seguono la vicenda.

Si tratta del catanese Giovanni ‘Vanni’ Calì, 74 anni, l’ingegnere rapito ad Haiti. E’ stato assessore ai Lavori pubblici alla Provincia di Catania, dal 1995, guidata da Nello Musumeci, e poi mobility manager dello stesso Ente. Apprezzato ingegnere è stato anche sub commissario per l’emergenza cenere lavica durante la violenta eruzione dell’Etna del 2002.