Roberta Siragusa tramortita e bruciata viva

344
roberta siragusa

E’ stata esclusa la tesi del suicidio, sostenuta dal fidanzato di Roberta, indagato per l’omicidio della ragazza avvenuto a gennaio scorso. Il consulente tecnico del gip di Termini Imerese ha ribadito che la ragazza è stata tramortita con alcuni colpi sferrati con un corpo contundente, poi è stata bruciata ed è deceduta dopo una tremenda agonia di 5 minuti.

I due ragazzi avrebbero litigato mentre si trovavano in auto nei pressi del campo sportivo, il giovane l’avrebbe colpita e poi le avrebbe dato fuoco. La ragazza sarebbe poi stata riportata in auto e buttata dalla scarpata.

Con l’esame del medico legale si è concluso l’incidente probatorio. Ora la Procura di Termini Imerese dovrebbe chiudere l’indagine e chiedere il rinvio a giudizio di Morreale che continua a essere detenuto.