Vaccinazione antinfluenzale: Gimbe, in Sicilia 1.520.700 dosi

281
Il servizio vaccini antinfluenzali all'ambulatorio sociosanitario, in via Calvairate a Milano, 24 Novembre 2020. ANSA / ANDREA FASANI

“La piena ripresa delle attività lavorative, sociali e ricreative impone di tenere alta la guardia in quanto, dopo la “pausa” dello scorso anno, non è possibile prevedere l’impatto dell’influenza nella stagione 2021-2022″. L’analisi della fondazione Gimbe dimostra che la disponibilità nazionale di vaccino antinfluenzale rimane in linea con quella dello scorso anno e rileva un netto miglioramento nella gestione dei timing dei bandi di gara per le forniture.

“Non mancano le variabilità regionali: 15 regioni e una provincia autonoma raggiungono coperture pari o superiori al 75% della popolazione target per età, mentre in 5 regioni e una provincia autonoma non sono disponibili ulteriori dosi per la popolazione non a rischio”, affermano i ricercatori.

In Sicilia sono state aggiudicate 1.520.700 dosi; la percentuale di copertura della popolazione target è >75%; il numero delle dosi residue disponibili per la popolazione non a rischio è pari a 281.163.