Draghi: ‘Successo completo l’accordo sulle sanzioni, l’Italia non esce penalizzata’

85
Italy's Prime Minister Mario Draghi addresses a press conference at the end of an European Union summit on Ukraine, defence and energy, in Brussels on May 31, 2022. - The 27-nation bloc leaders agreed to a sixth package of sanctions that will see the majority of Russian oil stopped, but exempted supplies by pipeline in a concession to hold-out Hungary. (Photo by JOHN THYS / AFP)

I lavori del vertice straordinario Ue sono terminati. Dopo le conclusioni sulla sicurezza alimentare e l’energia, i leader hanno adottato anche le conclusioni sulla difesa. “E’ stato un Consiglio europeo un po’ lungo ma dei cui risultati possiamo essere soddisfatti”. Lo ha detto il premier Mario Draghi in conferenza stampa. “L’accordo sulle sanzioni è stato un successo completo. Immaginarlo qualche giorno fa non sarebbe stato credibile. L’Italia non esce penalizzata dall’intesa, anche per noi l’obbligo di non importare petrolio russo scatterà alla fine dell’anno, e quindi saremo come tutti gli altri”.