Gdf confisca beni per 450 mila euro a coppia nomadi a Noto

73
Un frame da un video della Guardia di Finanza di Siracusa, che sta eseguendo in 16 città di sette regioni un'ordinanza cautelare per associazione a delinquere finalizzata all'indebito utilizzo di carte di credito clonate e per uso indebito di carte di credito nei confronti di undici indagati, 5 aprile 2016. ANSA / US GUARDIA DI FINANZA +++ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING+++

La Guardia di Finanza ha eseguito un decreto di confisca di polizze, beni mobili e disponibilità finanziarie per un valore di circa 450 mila euro nei confronti una coppia, appartenente alla comunità nomade dei cosiddetti “caminanti di Noto”.

Dagli approfondimenti investigativi dei militari della Tenenza di Noto, guidati dal capitano Mariagrazia Ponziano, è emerso, secondo l’accusa, che i coniugi, con precedenti per truffa, estorsione e furto, “vivevano abitualmente con i proventi delle attività delittuose mantenendo un tenore di vita al di sopra delle proprie capacità reddituali”. Tra i beni confiscati anche polizze assicurative di un valore superiore a 100 mila euro.